Rimedio Naturale

Cosa succede al tuo corpo 2 ore dopo aver consumato 3 grammi di zenzero

20 agosto 2015 in Apparato digerente, Infiammazioni, Prodotti naturali

Lo zenzero è molto conosciuto per i suoi sorprendenti benefici e per tutte le sue proprietà medicinali. Non a casi viene impiegato nella medicina tradizionale cinese da migliaia di anni.

Lo zenzero ci aiuta a migliorare il mal di stomaco, e varie ricerche scientifiche hanno dimostrato i suoi effetti benefici sullo stress, le sue proprietà antiossidanti e i suoi potenti effetti antinfiammatori.

3 grammi di zenzero3 grammi di qualsiasi alimento possono sembrare davvero pochi… Ma non è il caso dello zenzero, in quanto tale quantità è necessaria per goderne dei benefici.

Durante la prima ora dall’averlo consumato, lo zenzero avrà un effetto termico sul nostro stomaco, agendo sulla flora intestinale ed alleviando i sintomi del dolore (nel caso fosse presente).

Inoltre, entro la prima ora il nostro corpo ha già digerito tutte le sostanze nutritive dello zenzero, e cominciato il processo di trasporto e riparazione a livello cellulare.

Durante la seconda ora si attivano nel nostro corpo le ramificazioni prodotte dallo zenzero, e cominciamo a godere dei seguenti benefici:

  • I gingeroli contenuti nello zenzero combattono le infiammazioni presenti nel nostro corpo (in particolare, l’artrite)
  • Lo zenzero blocca gli effetti della protasglandina, una sostanza che causa un’infiammazione dei vasi sanguigni del corpo (che può scatenare l’emicrania)
  • I composti dello zenzero alleviano i dolori mestruali
  • Allevia i dolori gastrointestinali
  • Controlla vertigini e nausea
  • Combatte le cellule tumorali, aiutando a prevenire sopratutto il cancro al colon

Come si possono consumare 3 grammi di zenzero? Per ottenere tutti i benefici menzionati puoi preparare un infuso, facendo bollire 3 grammi di zenzero in una tazza d’acqua ed addolcendo con del miele.

Condividi l'articolo:
63.1k

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Commenti dei lettori

  1. Stefania dice:

    Molto interessante

  2. Pietro dice:

    Bene a sapersi, ottima informazione

  3. emanuela dice:

    io ne consumo una fetta di radice sbucciata fresca tutti i giorni

  4. elisabetta dice:

    dove si puo trovare lo zenzero

  5. silvia dice:

    molto interessante x il problema che ho io

  6. Anna dice:

    Vanno bene anche le capsule?

  7. graziella dice:

    trovo interessanti e preziosi i vostri consigli.Grazie!!!

  8. Monica dice:

    Quanto è come si misurano 3 grammi ? Di radice fresca ?

  9. maria dice:

    Buongiorno a tutti, vorrei sapere se potrebbe a dare bene anche lo zenzero in polvere. Grazie.

  10. maria dice:

    Vorrei sapere SR potrebbe andare bene anche lo zenzero in polvere

  11. Francesco dice:

    Con una bilancia da cucina.
    Ne tagli un pezzo
    Lo sbucci, lo pesi e poi ti regoli ;)

  12. Rita dice:

    Ci sono le bilancine apposta per i grammi,quelle da cucina non vanno bene …

  13. Massimo Selvi dice:

    Consiglio la radice fresca, sui tratta in realtà di un rizoma. Purtroppo quella distribuita nei supermercati spesso è già rinsecchita e colta troppo “matura”.
    La qualità migliore sarebbe quella che presenta gli occhielli verdi delle gemme, è viva, croccante ma tenera con pochi filamenti.
    consiglio di lavarla bene da eventuali residui di terra, se ne può mangiare anche la buccia oppure pelarla col classico pelapatate, dopo di che consiglio di ridurla a fettine sottili usando lo stesso pelapatate in senso longitudinale in modo da scorrere lungo le fibre legnose che sono all’interno.
    É molto piccante per chi non fosse abituato, meglio abbinarlo a sostanze zuccherine come il miele o infuso in acqua calda con un po di zucchero grezzo quindi possibilmente non raffinato.
    Le fettine possono essere messe in un contenitore con un po’ di aceto di riso diluito con acqua q.b.

    Dopo il primo ingerimento si potrebbero, anzi si dovrebbero verificare emissioni di aria proveniente dallo stomaco, è CO2 prodotta dalla normale reazione chimica che avviene dal contatto dello zenzero con i succhi gastrici. Potrebbe anche alterare l’odore nell’urina ma solo dopo l’assunzione di dosi abbondanti.

  14. mariella dice:

    …polvere si… o polvere no?
    Grazie.

  15. mariella dice:

    Zenzero in polvere si…o no?

  16. Mariantonietta dice:

    Fantastico,grazie x i vostri consigli.

  17. Mariantonietta dice:

    Fantastico,grazie x le informazioni che ci date.

  18. doriana pobega dice:

    Io avendo varie patologie fibromialgia lupus, di questo zenzero avrei proprio bisogno. Però soffro di flebite e prendo la cardioaspirina. Posso comunque consumarlo?

  19. Vilma Ccremonesi dice:

    Sono stata operata al colon cieco 11 anni fa e soffro spesso di infezione ai diverticoli; ho provato lo zenzero grattuggiato fresco su alimenti ma mie’ venuta una dierrticolite. Vorrei riprovare ad inseririlo nei cibi ma ho paura che mi succeda ancora! E’ meglio non usarlo piu’ o posso alneno berlo come infuso?

  20. Maria paola dice:

    Per favore controllate gli errori ortografici… Perdete in serietà per cose che invece sono molto interessanti. Un saluto. ( soprattutto, prostaglandine…)

  21. maria assunta dice:

    prendo lo zenzero in due litri di acqua e la bevo durante la giornata.in meno di un mese,e con un pò di dieta ho iniziato a perdere dei centimetri in vita addome e bacino.L’ho sempre preso cosi’ ma in seguito ad un raffreddore ho fatto bollire lo zenzero fresco per 45 minuti,l’ho bevuto caldo con mezzo limone e in due giorni il malanno è passato,inoltre mi sono accorta che la perdita dei cm.si è verificata soprattutto quando l’ho bevuto caldo,cosi’ mi sono informata ed ho scoperto che in effetti l’acqua calda favorisce gli effetti benefici dello zenzero.Lo zenzero deve essere fresco,quello in polvere non contiene le stesse proprietà o quantomeno sono ridotte.Non ci credevo ma devo dire che i risultati si vedono.

  22. Stefano dice:

    Ciao lo zenzero che fai bollire in 2 lt di acqua quanto deve essere?

  23. marisa dice:

    Perché lo fai bollite così tanto Maria assunta

  24. alessio dice:

    dove si compra lo zenzero? quanto costa?

  25. Lino dice:

    Non sarebbe da sbucciare,solo pulire.Le sostanze benefiche si trovano appena sotto la buccia.

  26. valeria dice:

    volevo sapere se lo zenzero fa’ male a chi soffre di impertenzione e battiti alti Gazie

  27. radomant dice:

    io lo mangno crudo e con la buccia ..taglio fettine e lo consumo alle diverse ore della giornata fa passare diversi dolori …e mi sento meglio dopo l assunzione sembra peperoncino ma non lo e . il bruciore nell mangiarlo cosi mi so abituato

  28. Annalisa dice:

    Io ho sempre saputo che tra lo zenzero fresco e quello in polvere non c’è nessuna differenza… In polvere non perde nessuna proprietà

  29. Sylvie dice:

    Io bevo un infusione con spremuta di 2 limoni, zenzero e 1 litro di acqua, questo da 2 settimane, quando vado in palestra sudo il doppio di prima …. per gli altri effetti penso devo aspettare ….

  30. natascia ceredi dice:

    molto utile ..già lo consumo tutti i giorni.

  31. andrea dice:

    Lo zenzero si trova in supermercati e costa pochissimo!!

  32. Antonia dice:

    sono 7 mesi che tutte le sere e la mattina bevo infuso con zenzeri e limone …ma tutti sti benefici non li ho visti ….la mia artrosi mi da problemi come sempre …sarò io !!

Aggiungi un commento